STIRAMENTO E PREVENZIONE DI LESIONI SPORTIVE

Young athlete doing stretching exercises on a rain.

Lo stretching prima di un’attività sportiva, anche se è una prassi comune nutre molti dubbi.

Molti studi dimostrano che una singola sessione di stretching diminuisce la forza muscolare posteriore ma non conosciamo gli effetti di allungamento quando è combinato con altri elementi ad esempio il riscaldamento ecc.

Per quanto riguarda gli effetti dello stretching sulla prevenzione delle lesioni il numero di studi è limitato, dove la qualità e i risultati sono variabili. Un consenso è che lo stiramento aggiunto al riscaldamento non influenza l’incidenza di lesioni da stress.

Ci sono prove in cui l’attività di stiramento prima di uno sforzo non riduce l’incidenza di lesioni o strappi muscolari.

Gli effetti dello stretching sono stati studiati dal punto di vista del comune profitto e il rilassamento muscolare basato in cambi viscoelastici e cambiamenti neuromuscolari.

Un obiettivo importante dello stretching prima di una prestazione sportiva è quello di aumentare i gradi di movimento e diminuire la resistenza all’allungamento, consentendo più libero movimento. Ciò si dimostra particolarmente efficiente in attività che richiedono, un ampio grado di movimento poliarticolare elevato (danza, ginnastica artistica).

Dagli studi analizzati da McHugh p.f , Cosgrave C.H 2010, è possibile vedere che lo stretching prima di una prestazione sportiva diminuisce all’atleta la capacità di generare una forza massima.

Tuttavia, questi effetti sono meno evidenti quando si eseguono prove di attività muscolari o si combina lo stretching con il riscaldamento o altre attività sportive.

Per quanto riguarda il rischio di lesioni con la realizzazione dello stretching pre-attività fisica secondo questi autori, gli studi epidemiologici mostrano che lo stretching combinato con il riscaldamento non avrà alcun impatto sul rischio di lesioni durante tipi di sport con alti sforzi ripetuti dove si possono verificare lesioni da stress però inoltre vi è qualche evidenza che dimostra lo stretching riduce il rischio di lesioni muscolari.

Per quanto riguarda lo stiramento pre-sforzo fisico, come elemento di prevenzione è possibile trarre le seguenti raccomandazioni:

1) Eseguire lo stiramento prima dello sforzo fisico nei gruppi muscolari coinvolti durante l’ attività intensa.

2) Applicare almeno quattro o cinque stiramenti fino alla tolleranza del dolore muscolare nei gruppi muscolari destinazione allo sforzo per 60 secondi, in modo da garantire la riduzione della resistenza passiva all’allungamento.
Miglior beneficio si avrà se eseguito bilateralmente.

3) Per evitare lesioni associate allo stretching, è consigliato unire allo stiramento anche un attività propriocettiva associata al gesto sportivo. Nonostante queste raccomandazioni ci sono prove che dimostrano che lo stiramento prima dello sforzo fisico non riduce il rischio di lesioni da stress, anche se si riduce il rischio di lesione muscolare da eccessiva distensione muscolare e riduzione della forza massima muscolare.

Sebbene queste raccomandazioni si considerino utili in base alla migliore evidenza scientifica, si richiedono più studi che dimostrino l’efficacia dello stretching nella prevenzione di lesioni sportive.

 

Dott. Enrico Vignali.